Elezioni legislative 2024 in Corsica: i risultati del primo turno. L’estrema destra ottiene un risultato storico sull’isola

La Corsica è una regione francese come le altre? All’indomani del primo turno delle elezioni legislative anticipate del 30 giugno e del 7 luglio 2024, l’immagine dell’isola come “bastione” contro l’estrema destra, già intaccata dai recenti risultati delle elezioni europee, trova ora un posto negli archivi storici. I rappresentanti del Rassemblement National saranno presenti al secondo turno in ciascuna delle quattro circoscrizioni della Corsica. Una configurazione assolutamente inedita.

In Francia, il Rassemblement National si avvia alla vittoria

Innanzitutto, è necessario contestualizzare i risultati delle elezioni corse a livello nazionale, dove l’affluenza alle urne è stimata al 67,5% (circa 20 punti in più rispetto al 2022). In Corsica si aggira intorno al 55%. In Francia, il Rassemblement National ha ottenuto una svolta storica con il 33,15% dei voti espressi e si avvia verso una possibile vittoria la prossima settimana. Il partito di estrema destra di Marine Le Pen e Jordan Bardella è in vantaggio sul “Nouveau Front Populaire” (un’alleanza di sinistra ed ecologisti, 27,99%) e sulla maggioranza presidenziale (20,83%). Il resto della rappresentanza nazionale non ha superato il 7%, come nel caso dei “Républicains“, lo storico partito repubblicano di destra francese, che ha totalizzato solo il 6,57% dei voti.

Il tentativo di Emmanuel Macron di ricreare una maggioranza con nuove elezioni legislative anticipate è fallito miseramente. La prossima settimana il capo di Stato dovrà sicuramente fare i conti con una maggioranza di estrema destra e con il suo probabile nuovo primo ministro, Jordan Bardella.

Nel sud della Corsica, l’estrema destra si impone

Al secondo turno ci sarà quindi un rappresentante del Rassemblement National in ogni circoscrizione della Corsica, ma la forza dell’estrema destra è particolarmente evidente nella Corsica meridionale, dove i suoi due candidati sono risultati in testa.

Nella prima circoscrizione della Corsica del Sud, il deputato in carica Laurent Marcangeli (Horizons, partito di destra) è stato superato di poco da Ariana Quarena Natali. La questione di come riportare i voti dei candidati sconfitti è quindi centrale per entrambi i candidati, ma il deputato uscente ha un importante sostenitore in Gilles Simeoni, leader di Femu a Corsica e presidente dell’Esecutivo corso. Mentre il candidato di Femu a Corsica, Romain Colonna, questa volta non è riuscito a passare al secondo turno (16,84% dei voti espressi), Gilles Simeoni ha invitato i votanti, tramite il canale televisivo Via Stella, a sostenere Laurent Marcangeli: “Stasera, molto chiaramente, penso che dovremmo votare per Laurent Marcangeli, che è il nostro avversario politico, ma che si è battuto per l’autonomia”.

Risultati del primo turno delle elezioni legislative nella 1ª circoscrizione della Corsica del Sud

  • Ariane Quarana Natali (Rassemblement National): 31,20%
  • Laurent Marcangeli (Horizons): 30,70%
  • Romain Colonna (Femu a Corsica): 16,84%
  • Marc-Antoine Leroy (Partito Comunista, rappresentante del Nuovo Fronte Popolare) : 9,40%
  • Emmanuel Dominici (Core in Fronte): 4,61%
  • Lisandru Luciani (Mossa Palatina): 3,61%
  • Jean-François Luciani (Partitu di a Nazione Corsa): 3,24%
  • Didier Quilichini (Lutte ouvrière): 0,39%

Nella seconda circoscrizione della Corsica del Sud, le cose sono molto più difficili per il deputato uscente, l’autonomista Paul-André Colombani. Si è trovato in netto svantaggio (9 punti) su François Filoni, leader del Rassemblement National in Corsica. Valérie Bozzi per la destra rimane alle porte del secondo turno, ed è probabilmente ai suoi elettori che entrambi i candidati si rivolgeranno nel tentativo di conquistarli alle rispettive cause.

Intervistato da Via Stella, il deputato uscente ha smentito l’idea che questa situazione gli sia sfavorevole, sottolineando che nel 2017 è riuscito a vincere in una configurazione simile. Il contesto non è però lo stesso e la forza del Rassemblement National dà fiducia al suo candidato François Filoni, che sottolinea i risultati di un duro lavoro sul territorio a contatto con la popolazione.

Risultati del primo turno delle elezioni legislative nella 2a circoscrizione della Corsica del Sud

  • François Filoni (Rassemblement National): 35,10%
  • Paul-André Colombani (Partitu di a Nazione Corsa): 26,45%
  • Valérie Bozzi (Destra): 16,85%
  • Jean-Baptiste Luccioni (Partito socialista, rappresentante del Nuovo Fronte Popolare): 12,32%
  • Jean-Baptiste Cucchi (Core in Fronte): 6,57%
  • Michel Chiocca (Mossa Palatina): 2,72%

Alta Corsica, una terra di possibilità

Sebbene l’estrema destra non sia uscita vincitrice dal primo turno nelle due circoscrizioni del nord dell’isola, il Rassemblement National sta rimescolando le carte. Se da un lato è arrivato a sfidare la supremazia della maggioranza territoriale a Bastia e dintorni, dall’altro il Rassemblement National si è presentato come ospite a sorpresa in un triangolo elettorale che sarà molto combattuto nella seconda circoscrizione.

Nella prima circoscrizione dell’Alta Corsica, il deputato autonomista Michel Castellani mantiene la sua posizione di leader. Ma a differenza del 2022, il suo avversario non sarà Julien Morganti, bensì il candidato del Rassemblement National, Jean-Michel Marchal. Ancora una volta, è il candidato terzo classificato che potrebbe influenzare le elezioni, a seconda delle istruzioni di voto e del loro rispetto da parte degli elettori.

Risultati del primo turno delle elezioni legislative nella 1ª circoscrizione dell’Alta Corsica

  • Michel Castellani (Femu a Corsica): 31,74%
  • Jean-Michel Marchal (Rassemblement national): 28,80%
  • Julien Morganti (Vari): 14,42%
  • Sacha Bastelica (La France Insoumise, rappresentante del Nuovo Fronte Popolare): 8,89%
  • Jean-François Paoli (Vari): 5,43%
  • Nicolas Battini (Mossa Palatina): 4,25%
  • Batti Lucciardi (Core in Fronte): 3,90%
  • Alexis Fernandez (Sovranisti): 1,04%
  • Jean-Michel Lamberti (Reconquête): 0,98%
  • Olivier Josue (Lutte ouvrière): 0,54%

Come avevamo già immaginato fin dall’annuncio dello scioglimento dell’Assemblea nazionale e dell’indizione di nuove elezioni legislative, la seconda circoscrizione dell’Alta Corsica sarà il territorio più combattuto, quello più incerto. Nel 2022, Jean-Félix Acquaviva (autonomista) fu eletto contro François-Xavier Ceccoli (destra) con un margine di soli 156 voti. Questa volta è il sindaco di San Giuliano a prendere le redini e a voler credere nelle sue possibilità.

Ma c’è un caso particolare: la presenza al secondo turno di una terza candidata, Sylvie Jouart-Fernadez, per il Rassemblement National. Il seconda circoscrizione dell’Alta Corsica appare quindi molto divisa e questa situazione triangolare potrebbe in ultima analisi avvantaggiare il candidato in carica, che in questa configurazione sarebbe risparmiato da un trasferimento di voti dall’estrema destra al candidato di destra. Tuttavia, nulla può essere dato per scontato e la battaglia sarà indubbiamente dura per ciascuno dei tre candidati.

Risultati del primo turno delle elezioni legislative nella 2a circoscrizione dell’Alta Corsica

  • François-Xavier Ceccoli (Destra): 34,05%
  • Jean-Félix Acquaviva (Femu a Corsica): 28,63%
  • Sylvie Jouart-Fernandez (Rassemblement national): 25,42%
  • Hélène Sanchez (Europe Ecologie, rappresentante del Nuovo Fronte Popolare): 6,02%
  • Antò Carli (Core in Fronte): 5,13%
  • Viviane Rongione (Lutte ouvrière): 0,63%
  • Maria Luisa Mariani (Sovranisti): 0,11%

Gli elettori si riuniranno quindi domenica 7 luglio 2024 per il secondo turno di queste elezioni politiche anticipate.

Guillaume Bereni

Di Felce (Castagniccia), è padre di 3 bimbi e lavora sia nell'azienda agricola di famiglia, che produce farina di castagne, sia come redattore freelance, per noi e per altre testate, scrivendo in lingua corsa, francese e italiana.

By Guillaume Bereni

Di Felce (Castagniccia), è padre di 3 bimbi e lavora sia nell'azienda agricola di famiglia, che produce farina di castagne, sia come redattore freelance, per noi e per altre testate, scrivendo in lingua corsa, francese e italiana.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *