Elezioni comunali 2020: a Bastia, i nazionalisti avanzeranno divisi

A pochi mesi dalle elezioni comunali, le divisioni si fanno sentire in ogni campo, a Bastia. I nazionalisti dovrebbero presentare tre liste. Eppure, è stato proprio qui che i nazionalisti hanno iniziato le proprie “fortune elettorali”, durante le elezioni del 2014. Lo stato attuale delle cose.

A Bastia per le elezioni comunali del 2020 (come altre forze politiche), i nazionalisti avanzeranno divisi. Il sindaco, Pierre Savelli , dovrà guidare per la prima volta la lista Femu a Corsica. Al suo fianco, saranno presenti la socialista Emmanuelle de Gentili e Jean-Louis Milani, fuoriuscito dalla destra. Anche Gilles Simeoni , ex sindaco di Bastia, dovrebbe figurare in cima alla lista. Quale ruolo avrà il presidente del Consiglio Esecutivo? Quale campagna farà? È difficile saperlo al momento.

Reportage di France 3 Via Stella

Paul-Félix Benedetti candidato

Un’altra lista che dovrebbe essere presente in gara: Corsica Libera, con Eric Simoni come potenziale capolista. Gli indipendentisti stanno spingendo per un’unione, ma senza successo. Questo non impedirà loro di “tendere” nuovamente “la mano” agli avversari, durante la riunione pubblica di venerdì. Il partito Indipendentista giocherà una partita importante per il suo futuro politico.

Accanto ad essi c’è Core in Fronte, un altro movimento indipendentista con a capo Paul-Félix Benedetti, che condurrà la lista. Per un partito in piena crescita, le elezioni comunali del 2020 saranno un vero e proprio banco di prova.

Per Bastia si prospetta una partita a tre, che annuncia un possibile scenario futuro per le prossime elezioni territoriali del 2021.

Intervista a Paul-Félix Benedetti

 

Fonte: France 3 Corsica ViaStella

Alessio Vic Stretti

Laureato in "Conservazione dei Beni Culturali" presso l'Università di Genova, il suo amore per la Corsica nasce nel 2005, dopo aver girato ogni angolo dell'isola in cerca dei suoi tesori naturali e artistici. La sua poesia in lingua corsa «Una preghèra da Genuva à l'isula bella» (presentata al concorso “Tropea, onde mediterranee” del 2009) e la sua Tesi di Laurea «L'architettura in Corsica e le regioni tirreniche fra l'Alto Medioevo e il XIV secolo» (2007) appaiono sulla rivista online A Viva Voce diretta da Paul Colombani.

Avatar

A proposito di Alessio Vic Stretti

Laureato in "Conservazione dei Beni Culturali" presso l'Università di Genova, il suo amore per la Corsica nasce nel 2005, dopo aver girato ogni angolo dell'isola in cerca dei suoi tesori naturali e artistici. La sua poesia in lingua corsa «Una preghèra da Genuva à l'isula bella» (presentata al concorso “Tropea, onde mediterranee” del 2009) e la sua Tesi di Laurea «L'architettura in Corsica e le regioni tirreniche fra l'Alto Medioevo e il XIV secolo» (2007) appaiono sulla rivista online A Viva Voce diretta da Paul Colombani.

Vedi tutti gli articoli di Alessio Vic Stretti →