Corsica : Simeoni e a so squadra pronti per 7 anni

Senza difficultà Gigliu Simeoni hà ritrovu à so poltrona di Presidente di l’Esecutivu di a Corsica dopu à ùn risultatu eletturale mai ottenutu da ùn partitu fin’avà ,più di 40 PC di i voti. Un risultatu chi li dà una maggiurità assoluta, 32 cunsiglieri nanta 63. 17 per a dritta ,8 per u naziunalistu Angelini e 6 per l’independentistu Benedetti.

A giunta regiunale ghje oramai pronta. 10 cunsiglieri esecutivi sottu a présidenza di Gigliu simeoni. Tutti di u stessu partitu, u simeunismu. Un c’hè statu apertura à l’altri partiti naziunalisti chi si trovanu cusi indè l’uppusizione dopu à 6 anni di puterre cummunu incu in particulare, u partitu di Ghjan Cristofanu angelini. A squadra Simeoni hà tuttu in manu ,e sè u presidente l’hà detta indè u so discorsu, ùn vulè guvernà solu, ghje sta pustura chi l’aspetta. Ghje solu incù puteri maiò. «  Ghje ùn periculu per à demucrazìa, » cume l’ha specificatu indè ùn’ intervista, Ghjan Martinu Mondoloni elettu di dritta. Un c’hè solu i puteri di à culletività ma ci so i 350 stabilimenti induvè l’ hè presente, chi i stende nu ùn po più , hà dicchjaratu dinò Mondoloni. Una situazione unica in Francia. Una cunsequenza di a sparizione di i Cunsigli Dipartimentali e di a messa in opera di a culletività unica. « Una situazione chi s’assumiglia a quella di u presidente di a Republica » dice Mondoloni.

Per a prima volta l’Assemblea di Corsica sarà sottu a presidenza di una donna, Nanetta Mauperthuis, e parechji cunsigleri di a maggiurità, cume di l’uppusizione so giovani, a prova di ùn rinfreschu di a classa pulitica. Ci tuccherà à esse attenti per vede sè stu rinfrescu sarà solu ùn fenomenu fisicu o sè l’hà da favurì a pulitica e i fatti pulitichi.

Un’Assemblea eletta per 7 anni chi hà cume cartulari urgenti quelli di i rifiuti,l’ecunumia di l’isula ,chi ghje à i portachi, a puvertà incù una percentuale a più alta di Francia. A questione di a custruzzione di ùn portu novu in Bastia ferma essenziale. .Oramai Simeoni hà è mane libere, un’hà più l’uppusizione di Corsica libera, messa fora di l’Assemblea, e pò cusi ,rimette in ballu stu prugettu iniziatu dà a Municipalita di manca di Bastia. Un portu ,per a salvezza di a cità di u nordu mess’ à u rangu di sottu prefettura dopu a creazione di a Culletività unica e a prepudenza d’Aiacciu.

E poi c’hè u Statu . Forte di una maggiurità ampia Simeoni riclama néguziati, e u Statu oramai hà l’obligu di risponde. Nant‘à chi suggetti ? l’istituzione, l’autunumia, i prigiuneri, u statutu di residente ? une poche di rivendicazione naziunaliste non suddisfatte. Si viderà.

Simeoni puderà vantàssi di fronte à u Statu, di i 68 pc nanta 141 mila vutenti chi anu vutatu naziunalistu.

Ma què ghje una lettura spudica a realità ghje altra.


Petru Luigi Alessandri

Petru Luigi Alessandri

Giornalista radiofonico di RCFM, si occupa tra l'altro anche della trasmissione Mediterradio, che mette in contatto gli ascoltatori di Corsica, Sardegna, Sicilia, e occasionalmente Malta e altre terre mediterranee. Per Corsica Oggi scrive in lingua corsa o, in traduzione, in italiano.

A proposito di Petru Luigi Alessandri

Giornalista radiofonico di RCFM, si occupa tra l'altro anche della trasmissione Mediterradio, che mette in contatto gli ascoltatori di Corsica, Sardegna, Sicilia, e occasionalmente Malta e altre terre mediterranee. Per Corsica Oggi scrive in lingua corsa o, in traduzione, in italiano.

Vedi tutti gli articoli di Petru Luigi Alessandri →