Coronavirus: in Corsica 3.000 multe dall’inizio della quarantena

In Alta Corsica 1.071 persone multate per la violazione della quarantena su 30.745 controllate, mentre in Corsica del Sud 50.000 controlli e 2.000 multe. per un totale di più di 80.000 controlli e più di 3.000 multe per violazioni della quarantena.

Le forse dell’ordine della Corsica del Sud sono state fortemente mobilitate dal 17 marzo, per imporre il confinamento su tutto il territorio e impedire così la diffusione del Coronavirus. In media 500 agenti di polizia e gendarmi sono sul campo per controllare automobilisti e passanti.

Da quando  è in vigore la quarantena è stato messo in atto 15 giorni fa, hanno anche effettuato 50.000 controlli e 2.000 multe. Un dato più elevato che in Corsica settentrionale, dove al 30 marzo vi erano 1.017 multe.

Sul territorio nazionale, il Primo Ministro Edouard Philippe ha annunciato che sono stati redatti 225.000 multe su 3,7 milioni di controlli effettuati.

Dal 17 marzo, giorno in cui è stato messo in atto il contenimento per combattere la diffusione dell’epidemia di coronavirus in Francia, sono stati elaborati oltre 225.000 rapporti. È il ministro degli interni Christophe Castaner, che, invitato giovedì sera su France 2 nell’emissione Hai la parola, ha annunciato questo dato specificando che dall’inizio del parto erano stati 3,7 milioni i controlli fatta.

In Alta Corsica dall’inizio della quarantena  1.071 persone sono state multate su 30.745 controlli effettuati e, nonostante l’inasprimento delle sanzioni per non conformità con il parto entrato in vigore questo fine settimana,  domenica 29 marzo 91 minuti erano redatto su 1318 assegni, vale a dire il 6,9% delle persone controllate ha violato le regole della quarantena  contro una media del 3,3% dei giorni precedenti.

Come promemoria, la multa per una prima infrazione ammonta a 135 euro. Da domenica 29 marzo, l’importo dell’ammenda per una reiterata violazione del parto è di 200 euro e 450 euro in caso di aumento se non è pagato in tempo. Se vengono identificate quattro violazioni entro 30 giorni, passiamo a un reato punibile con la reclusione di 6 mesi e una multa di 3.750 euro.

 

Fonte: Corse Net Infos