Coronavirus, 21 marzo: 173 positivi e 8 decessi in Corsica

L’ultima bilancio del 21 marzo dall’Agenzia sanitaria regionale della Corsica riporta 173 casi positivi sull’isola e sette decessi.

I dati di venerdì 20 marzo invece sono:
– La Corsica ha 168 casi confermati e sette decessi.
– In Francia 12.612 persone sono infettate dal virus, 450 sono decedute.

I dati del 20 marzo nell’isola risultavano 168  di cui 26 in Alta Corsica e 142 in Corsica del Sud. Sono stati segnalati anche sette decessi.

I primi casi confermati sull’isola furono diagnosticati il 5 marzo ad Ajaccio: furono poi tre pensionati di ritorno da un incontro evangelico tenutasi a Mulhouse il 17 e 21 febbraio e che successivamente dimostrato di essere uno dei focolai più importanti di Covid-19 in Francia.

 

Cosa fare in caso di sintomi?
In caso di sintomi sospetti, come tosse, febbre, difficoltà respiratorie o persino influenza, e soprattutto dopo un soggiorno in una zona di contagio, le autorità sanitarie indicano di rimanere in quarantena e contattare il 15 piuttosto che andare al pronto soccorso da soli. Un’istruzione “primaria” per evitare “una possibile propagazione del virus”.
Il SAMU, specifica tuttavia che solo le persone che soffrono di sintomi sospetti dovrebbero contattarli. In caso di dubbi o domande a seguito di un ritorno dalle aree colpite dall’epidemia, gli isolani possono raggiungere il numero verde stabilito dall’Agenzia regionale della sanità (ARS): 0 800 130 000.

 

Fonte: France 3 Corse Via Stella