Coronavirus: 173 casi in Corsica, l’Italia chiude le fabbriche e le attività non indispensabili

Oggi 21 marzo salgono a 173 i casi di Covid-19 in Corsica. con i 14 pazienti più gravi trasportati a Marsiglia con un ponte aereo. In tutta la Francia sono oltre 14.000 i contagiati, in Italia superano ormai quota 47.000. E poco fa il primo ministro italiano Giuseppe Conte ha annunciato la chiusura delle fabbriche e di tutte le attività lavorative, tranne quelle indispensabili (tra cui sanità, farmacie, produzione e distribuzione alimentare…) e quelle che possono garantire il lavoro a distanza, su tutto il territorio nazionale. Ecco il suo messaggio alla nazione: