Come proteggersi dal radon, un gas cancerogeno molto presente in Corsica

La lega contro il cancro e l’LRA stanno dando l’allarme sui rischi del radon. Questo gas viene dal granito, onnipresente in Corsica, è cancerogeno. La sua combinazione con il consumo di tabacco aumenta il rischio di cancro ai polmoni.

Ha 9 anni, Mohamed e li viene diagnosticato un cancro ai polmoni in metastasi, la sua speranza di vita non è oltre sei mesi: “L’oncologo mi ha detto che un cancro al quarto stadio, io non capisco. Mi ha detto che hanno fatto il massimo” dice.

Grazie al progresso significativo della medicina, Mohammed sta un po’ meglio oggi.

230 decessi all’anno legati al cancro del polmone in Corsica

Ma ogni anno, il cancro ai polmoni uccide 230 persone in Corsica.

L’agenzia sanitaria regionale e la lega contro l’allarme del cancro sui rischi associati al radon.

“La caratteristica principale del radon è di essere cancerogeni e questa carcinogenesi è principalmente a livello di inalazione dei polmoni. La sua combinazione con il tabacco potenzierà gli effetti del tabacco. Quindi in pratica non è 1 + 1 = 2, 1 + 1 sarà 4, 6, 8, a seconda delle circostanze e dell’ambiente e della quantità di radon e sigarette assorbite “, ha detto Sauveur Merlinghi, presidente della Lega contro il cancro della Corsica del Sud.

La Corsica è particolarmente colpita dal radon perché è un gas che emana dal granito.

È presente in tre quarti dell’isola. Il rischio di cancro ai polmoni e morte a casa è maggiore che nel continente. Radon sarebbe responsabile ogni anno in Corsica per 33 a 43 decessi per cancro al polmone.

La mortalità è ancora più elevata del 36% nelle donne.

“Il radon è un gas che proviene dal granito, che è particolarmente pesante, più pesante dell’aria e una soluzione molto semplice è quella di ventilare la casa per 10 minuti al giorno”, afferma Josselin Vincent, Health Manager Ambiente presso l’Agenzia regionale per la salute (ARS) della Corsica. “Apri le finestre ogni giorno, consente di ridurre significativamente la velocità del radon.”

Un’altra misura: smettere di fumare.

Una persona su tre esposta regolarmente a tabacco e radon può sviluppare un cancro ai polmoni.

Maggiori informazioni sul sito dell’Agenzia regionale della sanità della Corsica: https://www.corse.ars.sante.fr/le-risque-radon