Cinque casi di presunta febbre dengue all’Ospedale di Bastia

Venerdì 29 marzo, cinque persone, di ritorno da un viaggio in Thailandia, sono state ricoverate all’Ospedale di Bastia. Tutti hanno mostrato segni evocativi di febbre dengue. Dopo l’analisi e diverse ore di osservazioni i pazienti sono stati in grado di tornare a casa.

Una famiglia con un bambino e un’altra coppia di ritorno dalla Thailandia, con “segni evocativi di febbre dengue“, sono stati ricoverati all’Ospedale di Bastia, ha detto la scuola in un comunicato di venerdì 29 marzo.

analisi

Dopo l’analisi e diverse ore di osservazione, i pazienti sono stati in grado di tornare a casa. “È stato applicato un protocollo che prevede l’istituzione di specifici mezzi di protezione”, afferma il centro ospedaliero.

La dengue o “influenza tropicale” è una malattia trasmessa dalla zanzara del genere Aedes. Molto spesso benigno, a volte può “complicare le forme emorragiche”. I sintomi, spesso di tipo influenzale, si verificano entro 3 o 14 giorni dopo la puntura di zanzara. la febbre dengue è endemica nei Paesi vicini o sulla zona equatoriale soprattutto tra il Messico e l’America meridionale, in Africa centrale, nel subcontinente indiano e nel sud-est asiatico.

Ecco il comunicato dell’Ospedale di Bastia:

Oggi [29 marzo, ndr] alle 16:00, c’erano una famiglia con un bambino e una coppia di ritorno dalla Thailandia
ammesso al pronto soccorso del centro ospedaliero di Bastia. Hanno presentato al loro arrivo di segni evocativi di Dengue.
La febbre dengue o “influenza tropicale” è una malattia trasmessa dal morso di zanzara del genere Aedes che trasporta uno dei quattro virus dengue. Non c’è trasmissione diretta da persona a persona.
Tuttavia, deve essere evitato che i pazienti sospettati o portatori della malattia sono punti da una zanzara del genere Aedes per impedire a un’altra persona che  può essere contagiata in questo modo.
Quindi, un protocollo che prevedeva l’istituzione di specifici mezzi di protezione era applicato per questi 5 pazienti, per evitare qualsiasi rischio.
I sintomi della Dengue sono più spesso simili a quelli influenzali (febbre, mal di testa, dolori e dolori) e si verificano in 3 a 14 giorni (da 4 a 7 giorni in media) dopo pungendo dalla zanzara.
Molto spesso benigna, anche se inefficace, la febbre dengue può essere complicata da forme emorragiche. I pazienti sono sotto sorveglianza.
La conferma della diagnosi della malattia richiede il prelievo di campioni dai quali l’analisi è in corso.
Lo stato dei 5 pazienti è attualmente stabile. Rimarranno sotto osservazione in ospedale il tempo necessario per il loro recupero, e dovrebbero essere in grado di tornare a casa loro la prossima settimana

La Direzione del centro ospedaliero di Bastia

Fonte: France 3 Corse Via Stella