Celebrata in tutta la Corsica la Giornata della Vittoria

In Corsica ieri è stata celebrata il 74° anniversario della Giornata della Vittoria, data in cui si concluse la Seconda Guerra mondiale in Europa con l’armistizio tedesco l’8 maggio 1945.

Ad Ajaccio si è svolta la celebrazione più grande, alla presenza di autorità civili e militari, associazioni di veterani ma anche studenti universitari del Collège  Fesch e una folla in gran numero, la cerimonia si è svolta dopo la messa nella cattedrale di Ajaccio, in Place de Gaulle. Dopo un discorso degli studenti e di Josiane Chevalier, prefetto della Corsica, sono state deposte una dozzina di ghirlande. In occasione di questa cerimonia, quattro gendarmi sono stati premiati.

Nonostante il caldo della mattina di primavera, le folle si sono riversate in Place De Gaulle per partecipare alle celebrazioni del settantatreesimo anniversario dell’8 maggio.
Era l’8 maggio 1945 che la Germania nazista capitolò a Berlino, dopo averla già fatta la prima volta il giorno prima a Reims. Per celebrare questo importante evento celebrato in tutto il paese, Ajaccio è anche destinato a ricordare. Ricco di emozioni, la celebrazione è iniziata verso le dieci con una messa nella cattedrale. Poi, uno per uno, le diverse personalità si unirono al War Memorial.
Ha trovato le più importanti autorità civili: Josiane Chevalier, prefetto della Corsica, Laurent Marcangeli, sindaco di Ajaccio, Jean-Jacques Ferrara, deputato per la Prima Circoscrizione della Corsica del Sud, Romain Colonna, rappresentante del Consiglio esecutivo che rappresenta Corsica ma anche personalità militari: Jacques Plays, comandante generale della Gendarmeria in Corsica, il capitano del Bertrand de Gaullier des Bordes, comandante della Marina in Corsica e delegato militare dipartimentale, Christophe Magny, vice direttore del SIS, Virginie Franz (DASEN) e Marie-Jeanne Duserre del DDSP. Dietro, altri funzionari eletti del comune (Paul-Antoine Luciani, Charly Voglimacci, Simone Guerrini, Stephane Sbraggia…). Ai lati, le varie associazioni di veterani, gendarmi e studenti del quinto e terzo anno del Collège  Fesch di Ajaccio.

Dodici ghirlande depositate

La cerimonia è iniziata con la decorazione di quattro gendarmi Mathieu Orain,  comandante della sezione aerea della Corsica e l’aiutante Olivier Moreau, onorato con la medaglia della Difesa Nazionale con la palma d’oro per il soccorso avvenuto a Zoica il 2 agosto 2018, Philippe Ducep, gendarmeria compagnia aerea vigili onorato la medaglia militare e il capitano Philippe Perrot, comandante della squadriglia di sicurezza stradale della Corsica del Sud, onorato con l’ordine nazionale al Merito.

Tre letture

La cerimonia è poi proseguita con la lettura dell’ordine del giorno del generale Jean de Lattre de Tassigny, comandante della 1 ° Armata francese nel 1945, dalla studentessa Leana Magnani (Collège  Fesch), la lettera del manifesto dell’Ufac dalla studentessa Noémie Ottavy (Collège  Fesch) e la lettura del messaggio ministeriale di Josiane Chevalier. Un totale di 12 ghirlande per conto del prefetto della Corsica, la città di Ajaccio, dal Consiglio Esecutivo della Corsica, dal deputato della prima circoscrizione della Corsica del Sud e dalle associazioni dei veterani ha punteggiato una celebrazione accompagnata dalla musica della banda municipale di Ajaccio sotto la direzione di François Paoli. Un dovere essenziale della memoria.

 

Cérémonie du 74ème anniversaire de la victoire du 8 mai 1945, fin de la guerre en Europe, ce matin à AjaccioRevue des…

Gepostet von Préfecture de Corse et de Corse-du-Sud am Mittwoch, 8. Mai 2019

 

https://www.facebook.com/Prefet2b/posts/343603919838617

Fonte: Corse Net Infos