Caso Maxime Beux: un agente di polizia del BAC di Reims rinviato a giudizio

Quasi cinque anni dopo i fatti, sono stati compiuti progressi significativi nel caso riguardante Maxime Beux, questo sostenitore dell’SC Bastia che ha perso un occhio nel 2016 a Reims a seguito di incidenti tra i sostenitori del Bastia e la polizia dopo una partita tra le due squadre.

In effetti, uno degli agenti di polizia della brigata anticrimine di Reims, Christophe Mercier, è stato deferito alla Corte d’assise della Marna per violenza intenzionale con l’uso o la minaccia di un’arma con conseguente mutilazione permanente. Il poliziotto nel 2016 si era difeso con il fatto che « Ci aveva insultati. Sono rimasto impressionato dalle grida anti-francesi. Per me, sono miei compatrioti! ».

Se la data del processo non è ancora nota, soprattutto perché il poliziotto in questione ha presentato ricorso contro questa decisione, è comunque una soddisfazione per uno degli avvocati di Maxime Beux, il giudice Benjamin Genuini.

Immagine da Instagram

Fonte: Alta Frequenza