Capo Corso: solo venti persone per il Grand Débat National organizzato a Luri

La comunità dei comuni di Capo Corso ha organizzato questo sabato pomeriggio a Luri nella frazione di Piazza un incontro pubblico come parte del Grand Débat National (Grande dibattito nazionale) del Governo. L’opportunità di fare il punto sulle denunce dei cittadini corsi.

Non c’era folla questo sabato pomeriggio nel salone della feste nella frazione di Piazza a Luri. Solo venti persone hanno fatto il viaggio. E tra loro, quattro sindaci di Capo Corso. Gli ricordano: sono lì per ascoltare, come cittadini e non come eletti. Pierre Chaubon, sindaco di Nonza, deplora tuttavia la mancanza di mobilitazione dei cittadini della Corsica: “abbiamo fatto la pubblicità necessaria. Noi abbiamo fatto dei comunicati, li abbiamo pubblicati in tutti i comuni di, ma in realtà non ci sono molte persone, ma lo vedo “, spiega.

Diversi argomenti sono all’ordine del giorno, ma è la questione della divisione tra vita pubblica e vita politica che è al centro della discussione. Il divario cresce ogni giorno un po ‘di più. I cittadini corsi sembrano perdere interesse in questo Grande dibattito nazionale.

“Sono molto felice che i cittadini partecipino, ma non penso che alla fine saremo ascoltati dai funzionari eletti”, riconosce Catherine, uno dei partecipanti.

Il dibattito è durato quasi 3 ore, un nuovo incontro cittadino è previsto nello stesso luogo il 23 febbraio. Gli organizzatori sperano di raccogliere più adesioni.

Fonte: France 3 Corse Via Stella