Camogli, tra il Festival della Comunicazione e il primo Podcast Festival in Italia

 

Nella giornata di giovedì, all’interno del Salone Internazionale del libro di Torino è stato presentato il primo Podcast Festival italiano che si terrà a Camogli (Genova), dal 7 al 9 giugno 2019. Una manifestazione unica tra entertainment, cultura e informazione, destinata a diventare il punto di riferimento per il podcasting e il mondo dell’audio e che vedrà protagonisti personaggi di rilievo dello scenario culturale e artistico italiano – tra cui Pablo Trincia, Matteo Caccia, Beppe Severgnini, Piergiorgio Odifreddi e molti altri.
È organizzata da Rai Radio3, l’emittente culturale del Servizio Pubblico da tempo impegnata nel campo di offerte innovative come il podcast, dal Festival della Comunicazione, tra i più importanti appuntamenti di cultura e innovazione in Italia, e da Audible, società Amazon leader nell’audio entertainment e più grande produttore e distributore al mondo di audiolibri, serie audio e podcast, in collaborazione con il Comune di Camogli.
Dopo il successo in Canada, Stati Uniti e Nord Europa, il podcasting sta conoscendo in Italia una diffusione esponenziale. Secondo, infatti, una recente ricerca Nielsen, commissionata da Audible, da novembre 2015 a novembre 2018 il segmento dei podcast ha subito una crescita vertiginosa, da 850.000 utenti a 2.700.000. Un nuovo e potente formato espressivo che spazia dall’audio documentario, alle serie, dalle fiction ai talk di informazione.
Il Festival sarà un’occasione imperdibile per conoscere da vicino i grandi protagonisti di questa nuova e sorprendente frontiera del racconto, che rappresenta un modo diverso di fare informazione, attraverso linguaggi e contenuti ancora da esplorare.
ASPETTANDO IL FESTIVAL DELLA COMUNICAZIONE: TRA MILANO E TORINO.
Mercoledì scorso, nella Sala Conferenza della sede RAI di Milano (Main Media Partner del festival) si è tenuta la conferenza stampa della sesta edizione del Festival della Comunicazione, che si terrà a Camogli dal 12 al 15 settembre 2019.
Il Festival, ideato con Umberto Eco, è diretto da Rosangela Bonsignorio e Danco Singer, e organizzato dal Comune di Camogli e da Frame. Durante le quattro giornate della manifestazione oltre 100 relatori approfondiranno con lectio magistralis, conferenze, laboratori e spettacoli il tema Civiltà, quella speciale combinazione di caratteri in cui si riflette l’identità di un popolo e con cui si manifesta la sua vita materiale, sociale e spirituale. Il tutto in una delle più belle e importanti località della liguria come è Camogli. Un tipico paese marinaro caratterizzato da case alte e dipinte con colori vivaci che affascinano la vista. Un luogo romantico, immerso in una magnifica cornice naturale, che da secoli incanta i turisti di tutto il mondo in cerca di relax, cultura, mare e buona cucina.
Alla presentazione hanno partecipato Carlo Casoli (responsabile ufficio stampa RAI Milano), Francesco Olivari (sindaco di Camogli), Rosangela Bonsignorio e Danco Singer (direttori del Festival), e ha visto intervenire alcuni affezionati ospiti della manifestazione: lo scrittore Roberto Cotroneo, lo storico Marcello Flores, l’attrice e scrittrice Monica Guerritore, l’autrice di graphic novel e scrittrice Cinzia Leone e l’economista Severino Salvemini.
Anche Corsica Oggi sarà presente al Festival con dirette , interviste, approfondimenti e con tanto altro.
L’attesa della grande kermesse di Camogli verrà accompagnata da una serie di eventi, il primo evento “Aspettando il Festival della Comunicazione”, si terrà al Salone del Libro di Torino, oggi alle ore 13.30 nella Sala Azzurra e si intitola Civiltà: umanesimo e tecnologia; con Alessandro Barbero e Maurizio Ferraris insieme a Danco Singer.
Il concetto di Civiltà, caro a Umberto Eco e così vitale per la nostra realtà contemporanea, riguarda il nostro vivere “insieme”, il senso civico, la socialità, il rapporto con l’altro, un’idea di confine e di barbarie. Ma è anche relazione con l’ambiente, con una territorialità geografica, con l’ecosistema di cui facciamo parte; questo concetto è un fil Rouge proprio il Festival di settembre.
Tutte le iniziative sono gratuite. Main Media Partner: RAI. Media Partner: Rai Cultura, Rai News24, TGR, Rai Radio3, Wired.

Donato Mulargia

Classe 1998, sardo, amante della sua isola e della vicina Corsica, appassionato di politica internazionale, si è trasferito a Genova per studiare Scienze internazionali e diplomatiche all'Universita degli Studi di Genova.

Avatar

A proposito di Donato Mulargia

Classe 1998, sardo, amante della sua isola e della vicina Corsica, appassionato di politica internazionale, si è trasferito a Genova per studiare Scienze internazionali e diplomatiche all'Universita degli Studi di Genova.

Vedi tutti gli articoli di Donato Mulargia →