Buon compleanno, Air Corsica! La compagnia festeggia i suoi 30 anni

Nel 1989, la compagnia aerea regionale veniva alla luce; dopo trent’anni Air Corsica conta una cifra di 200 milioni di euro, 13 aerei e 700 dipendenti.
Ricordiamo gli albori dell’avventura.

Giugno 1990: un ATR lascia l’isola alla volta di Nizza. Il primo con l’insegna della CCM, ovvero “Compagnie Corse Méditerranée”, nata l’anno precedente. Una piccola rivoluzione nel cielo sopra l’isola. E anche la concretizzazione, per Philippe Ceccaldi, di dieci anni di lavoro, negoziazioni, dibattiti, talvolta dai toni accesi.
Alla fine degli anni ’70, il direttore dell’aeroporto di Ajaccio ha l’idea di creare una compagnia regionale, per sopperire alla carenza di collegamenti.
All’epoca, la frequenza e il costo dei voli rappresentavano un problema, anche per le compagnie, che spesso si vedevano invischiate in un deficit annuale.

Dieci anni per portare a termine il progetto.
Durante gli anni ’80, Philippe Ceccaldi si mobilita per la creazione di una compagnia regionale, anche attraverso il suo ingresso nella politica, come consigliere del territorio della prima Assemblea di Corsica. Nel 1984 sale al nuovo Ufficio dei Trasporti, e in tutto questo lasso di tempo cerca di capire i meccanismi che caratterizzavano il trasporto aereo di allora per quel che riguarda la Corsica.
Molto presto capisce che le strutture e i mezzi in uso non convengono più: bisogna aumentare la frequenza dei viaggi senza perdere più soldi, e per farlo bisogna pensare più in piccolo e più economicamente. Ed ecco spiegata la scelta dell’ATR 72. Successivamente bisogna far approvare il progetto dall’Assemblea di Corsica: dopo grandi sforzi, ecco nascere la compagnia nel 1989. Trent’anni dopo, è diventata quella che conosciamo come Air Corsica, e assicura tutti i voli tra l’isola, Nizza, Marsiglia, Parigi…
Conta su 13 aerei e 700 dipendenti, e in trent’anni la cifra degli affari è passata da 10 a 200 milioni di euro.

Air Corsica, Carta d’identità
Le sue cifre (secondo la Chambres de Commerce et d’Industrie de la Corse, dal primo aprile 2018 al 31 marzo 2019)
• 47 % del traffico annuale
• 81 % del traffico invernale
• 1.962.545 passeggeri trasportati
• 20.000 voli in un anno
• 704 dipendenti
Azionariato:
1. Collectivité de Corse 67 %
2. Air France 13 %
3. Altri 12 %
4. Istituti finanziari 8 %
Città servite :
• 7 tutto l’anno, Paris-Orly, Bruxelles Sud-Charleroi, Porto, Lione, Tolosa, Nizza et Marsiglia.

• 6 durante la stagione estiva : Tolone, Clermont-Ferrand, Londra, Nantes, Dole, Paris-Charles De Gaulle.

 

Fonte: France 3 Corse – Via Stella