Accordo delle tre isole: cultura come cemento comune, coinvolti musei e università

L’accordo di cooperazioni tra Corsica, Sardegna e Baleari non dimentica certo la cultura.

Ecco le parole si Josepha Giacometti, consigliera esecutiva incaricata di cultura, patrimonio, educazione, formazione, insegnamento superiore e ricerca: « Un partenariato è stato istituito tra il museo d’arte contemporanea di Palma, Es Baluard, la FRAC (Fonds régional d’art contemporain) di Corsica e il museo di Nuoro. Si basa su scambi di artisti.La prossima primavera dovrebbero cominciare i primi scambi di opere.
Partendo da quel punto, si parlerà anche di educazione, formazione e altri temi connessi: l’Università di Corsica sarà chiaramente associata. Atraverso l’arte contemporanea, speriamo di accrescere la collaborazione e gli scambi sul piano culturale. Ci sarà un’offerta culturale differenziata basata sull’incrocio dei tre patrimoni, e declinata attraverso iniziative turistiche.
Come ha detto il presidente Simeoni, la cultura è un terreno comune, lil cemento degli scambi e delle cooperazione che a livello generale vogliamo mettere in atto tra le nostre tre isole. Abbiamo tutti scelto di basare questo programma su basi culturali, trasversali, un filo conduttore degli accord che ci impegneremo a portare avanti ».

—–
Fonte: CorseNetInfos