A Scelta, l’app 100% corsa che facilita la raccolta differenziata in tutta l’isola

Per uscire dal problema dei rifiuti, insiste Paulu Santu Parigi, c’è una sola soluzione: riciclare.

Il 22 ottobre, la comunità dei comuni di Pasquale Paoli ha accolto ha accolto nella sua sede di Omessa il lancio ufficiale di A Scelta, prima applicazione 100% corsa per la raccolta differenziata.

Attorno al tavolo, i rappresentanti di Syvadec e Zeru Frazu con alcuni sindaci.

A capo dell’app, c’è Nathalie Fantoni e sua figlia Sabrina Aitelli, già su iniziativa di un altro strumento per facilitare il gesto di smistamento: “A maggio 2018, spiegatelo, abbiamo lanciato la pagina Facebook Aiuta a selezionare in Corsica, su cui le persone hanno posto tutte le domande che hanno avuto. Questa pagina ci ha permesso di capire che c’era una mancanza di uno strumento per fornire le informazioni dal vivo. nato il progetto dell’applicazione. ”

Rivolto sia ai corsi che ai turisti, A Scelta – sviluppato in collaborazione con Technic’info – si presenta come un grande divisione dei rifiuti.

Non sai cosa fare con il tuo vecchio spazzolino da denti? Ti stai chiedendo dove gettare questi piatti di plastica o questo pezzo di arredamento rotto? “Quando l’utente installa l’applicazione, usa la geolocalizzazione per trovare tutti i punti di accesso volontari (PAV) nelle vicinanze.” Per ora sono identificati come quelli della Comunità dei comuni Pasquale Paoli e di Isola Rossa-Balagna, ma lavorando in collaborazione con altre comunità di comuni dell’isola sta andando a fare l’elenco più possibile esaustivo. Sono inoltre elencati i PAV per i rifiuti organici, i centri di smaltimento dei rifiuti (con programmi, oggetti accettati e un numero di telefono) o per i prodotti tessili.

“Se l’utente desidera trascorrere un fine settimana in una città che non conosce, inserisce il nome nell’app che elenca tutti i PAV in giro.”

E domani?

A Scelta è ancora agli inizi: “È ecologicamente urgente per tutti risolvere”, insiste Nathalie Fantoni, “e far sì che le persone intorno a noi capiscano che il tempo sta per scadere. non nella sua totalità, non ci riusciremo. ”

Quindi, i due creatori hanno ancora molte idee per il loro progetto: “Abbiamo l’ambizione di lavorare per l’economia circolare, spiegarli e contare i riciclatori, le associazioni, i negozi solidali del territorio, quindi per farli entrare nell’applicazione in modo che possano essere geolocalizzati e far parte del processo, e per raggiungere questo obiettivo, siamo d’accordo e costruiamo collaborazioni che ci consentano di andare avanti nell’evoluzione di A Scelta. ”

A Scelta significa scelta e può anche essere inteso come “ordinamento”: “Ecco perché questo nome era ideale perché oggi è il momento di fare la scelta della raccolta differenziata”.

Ultima precisione, data dal team di sviluppatori: “I dati di geolocalizzazione non vengono mai registrati, non più delle rotte GPS o delle e-mail e nessun dato personale dell’utente viene conservato.”

A Scelta è disponibile su Apple Store e Android.

Ecco alcune immagini della app su Android:

Fonte: Corse Net Infos e Corse Matin