Il 30 agosto 1943 veniva ucciso l’antifascista Jean Nicoli, commemorazioni nell’isola

A Bastia e ad Ajaccio verrà oggi ricordato l’insegnante e antifascista Jean Nicoli (1899-1943) nativo di San Gavino di Carbini (Corsica del Sud). Iscritto alla Sezione Francese dell’Internazionale Operaia e al Partito Comunista Francese, dopo l’occupazione italiana dell’isola divenne uno dei membri di rilievo della resistenza e venne arrestato dall’OVRA, la polizia politica fascista del giugno 1943 e venne condannato a morte per decapitazione a Bastia il 30 agosto dello stesso anno.

Questa sera alle 18 a Bastia davanti al liceo che porta il suo nome, in corso Henri Pierangeli avverrà una commemorazione organizzata, come ogni anno, dall’associazione degli ex partigiani, l’Association Nationale des Anciens Combattants de la Résistance (ANACR) . saranno presenti il presidente dell’Assemblea della Corsica Jean-Guy Talamoni, e il presidente del Consiglio esecutivo Gilles Simeoni, oltre ad altre autorità.

Previste commemorazioni anche ad Ajaccio.