(▷) Petru Mari : l’Aventura di Mediterradio è Kantara

Petru Mari hè ghjurnalistu à a Radiu di serviziu Publicu di Corsica, Francebleu RCFM. Hà cuminciatu a so carriera cum’è animatore, aprendu a radiu per a prima volta à ghjochi in lingua Corsa chì facianu cuntrastassi i paesi. Hè nata cusì a « Ghjustra Paisana ». E so trasmissioni avianu sempre cum’è scopu a prumuzione di a lingua è di a cultura Corsa. Grazi’à ellu, a Radiu hà pussutu patrimunià voce puetiche anonime oghje smarite, e voce celebre di a tradizione pulifonica è di a impruvisata orale. Poi, Petru hà integratu a redazzione è hà messu u so estru creativu à u serviziu di u ghjurnalismu. Hà apertu a radiu nant’à u Mediterraniu. Sò nate è trasmissioni « Mediterradio » è « Kantara ». Permettìa cusi à RCFM (A Frequenza Mora) di esse a nave di Radio France à mezu mare Mediterraniu. « Mediterradio » facìa (è face sempre) a lega trà u latu vicinu, latinu, Tuscana è Sardegna, poi Sicilia, Malta è Tunisìa. « Kantara », addunìa e sponde più luntane, quelle di l’Africa di u Nordu poi di a Spagna è di l’Egittu. Vint’anni so’ passati: « mamma mia ! » cum’ellu dice u grande Totò in una di e so puesìe.


Un hè l’ora di u bilanciu, ma dipoi st’epica, i palinsesti di a radiu ùnanu cancellatu ste trasmissioni, anzi, i presidenti di Radio France è di a RAI l’anu cunfirmate per cunvenzione. S’ellu ùn hè l’ora di u bilanciu, ghjè sempre l’ora di a storia è di u racontu . Petru Mari ci conta st’aventura, interrugatu da Petru Luigi Alessandri, u so complice è cullaburatore à l’occasione di a rientrata di « Mediterradio « è « Kantara » :

Petru Mari 26/10/2016


 

Petru Luigi Alessandri

Giornalista radiofonico di RCFM, si occupa tra l'altro anche della trasmissione Mediterradio, che mette in contatto gli ascoltatori di Corsica, Sardegna, Sicilia, e occasionalmente Malta e altre terre mediterranee. Per Corsica Oggi scrive in lingua corsa o, in traduzione, in italiano.

2 comments on “(▷) Petru Mari : l’Aventura di Mediterradio è Kantara
  1. E’ una bella intervista che narra del coraggio e del credere di poter costruire o ricostruire ponti interrotti dalla storia degli stessi uomini.Lo stesso Mari afferma che se non avesse “rubato” certe condizioni a Parigi mai gli sarebbero state concesse, Che contrasto con quanto operato da Talamoni a Malta di recente per creare ponti culturali di studio con la Corsica.

  2. Non è solo un giornalista ma un intellettuale a tutto tondo.Una risorsa importante per la cultura (e il buon senso)
    Conduceva anche una striscia matutina su RCFM,chiamata “Masai”(il titolo:un gioco di parole tra il riferimento alla tribù africana e la frase in lingua Corsa “M’à sai” = ma lo sai”) Ho avuto l’onore di conoscerlo e stringergli la mano.
    Grande Petru!!! A videcci sani.

Comments are closed.